Giorno del Ricordo

Nel giorno del Ricordo delle vittime delle Foibe, il pensiero commosso va ai tanti italiani uccisi, perseguitati, cacciati dalle proprie case in Istria, Fiume e Dalmazia per l’accanimento del regime comunista di Tito. In questi giorni, diverse iniziative animate da un intento negazionista ci hanno ricordato quanto siamo ancora distanti dalla costruzione di una memoria condivisa. Per questo, i giovani di Forza Italia sono impegnati in tutto il Paese, dalla Lombardia alla Sicilia, oltre, ovviamente, a Trieste, nell’organizzazione di commemorazioni che possano raccontare la realtà di una barbarie. Molte sono state anche le mozioni presentate negli enti locali in cui vi sono nostri amministratori al fine di intitolare strade o piazze ai martiri delle Foibe. L’obiettivo è far sì che la ricostruzione della nostra storia si liberi da troppi impulsi ideologici che travisano e distorcono ciò che è avvenuto.